Eccellenza Friuli Venezia Giulia

#lepaginedelvino - Dal rapporto sul turismo enogastronomico italiano: tra le eccellenze c’è la Strada del Vino e dei Sapori del Friuli Venezia Giulia. A Milano la presentazione della ricerca: PromoTurismoFVG presente con il progetto nato nel 2017 e le specialità del territorio al termine del convegno

La Strada del Vino e dei Sapori del Friuli Venezia Giulia eccellenza che guarda alle tendenze del turismo enogastronomico e anticipa i trend del settore. Proprio con il progetto nato nel 2017 e che conta oltre 300 aderenti tra produttori e aziende, PromoTurismoFVG ha partecipato a Milano alla presentazione in anteprima nazionale del Rapporto sul turismo enogastronomico italiano, documento di riferimento per istituzioni e operatori del settore e strumento in grado di interpretarne modelli e nuove tendenze.

Il turismo enogastronomico ingolosisce sempre più operatori ma anche visitatori, che scelgono le loro mete in base al buon cibo e al buon vino: il focus della presentazione è stato il mondo dell’enogastronomia e la relazione con il settore del turismo, tra quello che offre lo scenario europeo nel contesto italiano e di come, in generale, i prodotti rappresentativi del territorio rappresentino sempre di più un motivo di viaggio per molti turisti italiani e stranieri.

Moderato da Alberto Lupini, direttore responsabile di Italia a Tavola, il convegno ha preso il via con i saluti di Massimo Costantino Macchitella, head of Small business & financing products UniCredit, cui è seguita l’introduzione del direttore marketing di PromoTurismoFvg Bruno Bertero.

Lo studio restituisce un quadro aggiornato della situazione italiana, sia dal punto di vista della domanda che rispetto all’offerta, con il profilo dei turisti provenienti da Francia, Regno Unito, Usa, Cina, Canada e Messico. Oltre 500 pagine con dati e ricerche sui mercati del turismo e della ristorazione, demografia, psicografia, tendenze, grafici, infografiche, approfondimenti e suggerimenti, così da fornire anche alle istituzioni e agli operatori elementi utili allo sviluppo di proposte in grado di soddisfare le esigenze del turista contemporaneo.

Tra le case history presentate, anche quella della Strada del Vino e dei Sapori del Friuli Venezia Giulia, l’unica in Italia frutto di una regia regionale, curata da PromoTurismoFvg. Regione che è stata la prima in Italia ad emanare una legge con lo scopo di mettere in rete le risorse dell’agroalimentare con quelle culturali e ambientali e costruire un prodotto trasversale in grado di permettere all’enoturista di entrare in contatto con cantine, aziende agricole, ristoranti e numerose altre risorse territoriali creandosi un itinerario su misura, all’altezza delle sue aspettative. La Strada del Vino e dei Sapori del Friuli Venezia Giulia ha come focus quello di unire la produzione vitivinicola e agroalimentare d’eccellenza con alti standard di accoglienza, proponendo al contempo la visita a bellezze storiche, architettoniche e naturalistiche.

Una strada che è motore di una Regione che sul fronte dell’enoturismo è cresciuta tanto, al punto da essere stata scelta come sede della International Wine Tourism Conference, a Trieste, dal 24 al 26 marzo 2020.

Un evento, come quello di oggi, importante, perchè dobbiamo conoscere i bisogni dei nostri enoturisti, e possibilmente anticiparli per migliorare sempre, ha detto Bruno Bertero, direttore marketing PromoTurismoFvg che ha offerto l’aperitivo targato Friuli Venezia Giulia, in cui sono state le specialità della regione a farsi portavoce del meglio del territorio.

(Fonte Stefano Cosma)

I commenti sono chiusi