Il Cru Ravera è sempre un top delle Langhe

#lepaginedelvino – Lo dice Wine&Spirits: per la sesta volta in carriera, l’azienda Elvio Cogno finisce nella prestigiosa classifica che premia le migliori cantine secondo la testata seguita da una wine community di oltre 200.000 persone. Traguardo raggiunto per l’azienda Elvio Cogno, inserita dunque nelle Top 100 Wineries per l’anno 2019

Elvio Cogno con Ravera è sempre al top. E siccome questo è il periodo anche della vendemmia dei premi e delle classifiche ecco il traguardo raggiunto: per la sesta volta in carriera, l’azienda Elvio Cogno finisce nella prestigiosa classifica di Wine&Spirits. Finisce tra le migliori cantine secondo la testata Wine&Spirits. L’inserimento nelle Top 100 Wineries per l’anno 2019 è per questa cantina di Langa un vero motivo di orgoglio:

Ne siamo davvero orgogliosi. Questo premio riempie il team Cogno di estrema soddisfazione perché suggella un percorso di ricerca della qualità, di attenzione per il territorio e di studio continuo al fine di trovare il giusto equilibrio tra quelli che sono i principi della storia e della tradizione delle nostre Langhe e l’attualità del gusto. Ci interessa soprattutto essere innovativi per offrire vini di bella beva, freschi, eleganti e complessi, che possano comunicare la loro identità e il senso di appartenenza a questo Cru meraviglioso che è il Ravera, dice Walter Fissore.

L’azienda agricola Elvio Cogno si erge sulla sommità della collina Bricco Ravera, a Novello, in uno degli undici comuni della zona del Barolo. Siamo in Piemonte nella Terra del Vino per eccellenza. Come si raggiunge questo traguardo? Wine&Spirits, nota testata internazionale del mondo del vino, fondata nel 1982 (conta una wine community di oltre 200.000 appassionati e addetti ai lavori)  ha organizzato la sua 16esima edizione del Wine&Spirits Top 100 Wineries: una selezione originata da un panel di professionisti, giornalisti e sommelier provenienti da tutto il mondo che hanno degustato più di 12.000 vini, scelti dalle migliori regioni vitivinicole mondiali.

La formula della cerimonia di premiazione quest’anno raddoppia e la degustazione avviene nelle due città principali per il mondo del vino statunitense: il 10 ottobre 2019 a San Francisco, come di consueto, e il 14 gennaio 2020 a New York, con un numero più selezionato di cantine.

Nell’edizione di San Francisco Ravera presenterà il suo Barolo Ravera Bricco Pernice 2013 e il Barolo Ravera 2014. Nell’edizione newyorkese invece ci sarà anche il Barolo Ravera 2015. In abbinamento ai vini della Top 100 ci sarà una degustazione di piccoli piatti dei ristoranti della classifica Wine&SpiritsSF50 e Wine&SpiritsNY50.

Il ricavato delle cerimonie Wine&Spirits va in beneficenza all’associazione di volontariato Bay Keeper, che dal 1989 si occupa della salvaguardia dell’acqua della Baia di San Francisco, contro ogni tipo di speculazione e inquinamento ai danni della flora e della fauna (www.baykeeper.org  o www.wineandspiritsmagazine.com/top100).

I commenti sono chiusi