La Sicilia Natural di Firriato a Vinitaly 2019

#SpecialeVinitaly2019 - Alla 53esima edizione del Vinitaly a Verona Firriato porta la Sicilia in un calice! E festeggia un grande obiettivo, coronamento dell’impegno per la tutela della sostenibilità ambientale: Firriato ha portato a zero le emissioni di gas serra, diventando il primo produttore vitivinicolo italiano e tra i primi al mondo a essere certificato Carbon Neutral

#lepaginedelvino - Firriato a Vinitaly 2019 presenta con orgoglio il proprio traguardo ecologico come spiega una nota, importante in un periodo storico in cui il Global Warming, l'inquinamento ed i cambiamenti climatici sono diventati una priorità, Firriato ha deciso di azzerare il suo impatto sull'ambiente. Fra le novità di quest’anno, allo stand 19 A / 23 B padiglione 2 Sicilia, presenta la delicata espressione dell’ultimo Etna Doc nato in casa Firriato, Le Sabbie dell’Etna Rosato 2018, 100% Nerello Mascalese.

Un percorso difficile e dispendioso quello che ha portato Firriato a aggiungere, dichiarandosi la prima azienda della filiera del vino di qualità, con tutte le condizioni utili a conseguire e certificare il punto zero sulle emissioni di CO2. Spiega una nota:

Un traguardo pioneristico che apre prospettive per l’intero comparto, grazie al protocollo di neutralità contenente specifiche per la quantificazione, la riduzione e la compensazione delle emissioni residue dell’azienda che lo ha inserito e implementato nelle buone pratiche in tema ambientale ed energetico.

Firriato, in tal senso, rappresenta un modello produttivo basato sui massimi standard in tema di sostenibilità ambientale.  Un risultato che ci pone all’avanguardia – spiega Federico Lombardo di Monte Iatoe che rappresenta un nuovo punto di partenza per chi come noi vuole affermare con i fatti un percorso produttivo di sostenibilità ambientale con un impegno in prima linea.

Un senso di responsabilità e di capacità di risposta a temi di grande attualità che attraversano l’intera società globale: dal riscaldamento del pianeta ai mutamenti climatici, dalla riduzione della biosfera sino a rischi di assottigliamento della biodiversità. Scenari che il mondo del vino di qualità deve tenere in osservazione e affrontare con lucidità e impegno. Firriato è a sostegno di politiche attive per l’ambiente da oltre un decennio.

Le attività agronomiche di gestione dei vigneti, degli uliveti e gli inerbimenti spontanei hanno ancor di più marginalizzato il fattore inquinante, giungendo così ad un ulteriore traguardo di mitigazione dell’emissioni prodotte. Attività che hanno trovato il loro ultimo step nella certificazione della Carbon Neutrality, aderendo a questo innovativo protocollo.

La  DNV GL è l'ente internazionale tra i più prestigiosi e partner scelto dalla famiglia Di Gaetano a certificare la neutralizzazione delle emissioni di gas serra attraverso i crediti di carbonio certificati, consentendo di raggiungere il punto di Zero Emissioni. Il riconoscimento Carbon Neutrality è stato conseguito attraverso il sostegno di specifiche attività di tutela ambientale in paesi ad economia emergente che si sono concretizzati con progetti di  riforestazione in aree tropicali  e con la produzione di energia da fonti rinnovabili.  (Fonte PR & Comunicazione -  Andrea Terenghi)

I commenti sono chiusi