Una pista di Trentodoc

#lepaginedelvino - E che settimana bianca sia. Anzi in bianco. Anzi in Trentodoc. L'idea suggestiva è da prendere sciando su una ... pista di Trentodoc, quella che propone Madonna di Campiglio e la Val di Fassa che hanno deciso di ospitare degustazioni, eventi culturali ed enogastronomici dal 14 febbraio al 3 marzo. E lo fanno all'insegna delle bollicine di montagna!

#TrentodocCampiglio e #TrentodocFassa sono gli hashtag ufficiali per partecipare anche ad un contest su IG. Dal 14 febbraio al 3 marzo torna l'edizione invernale di Trentodoc sulle Dolomiti, manifestazione diffusa alle bollicine di montagna che avrà luogo a Madonna di Campiglio e in vari comuni della Val di Fassa.  La suggestiva cornice delle Dolomiti è lo sfondo incantato per le degustazioni organizzate presso enoteche, spa, rifugi, golf club e ristoranti, dove conoscere le oltre 150 etichette Trentodoc prodotte dalle 52 cantine associate all’Istituto.

Trentodoc sarà servito come aperitivo e in abbinamento a pizza gourmet o ai menu proposti dagli chef stellati Sabino Fortunato del Gallo Cedrone, Giovanni D’Alitta di Stube Hermitage (Stella Michelin 2019), Davide Rangoni del Dolomieu, Paolo Donei di Malga Panna e Stefano Ghetta del’Chimpl da Tamion.

Per gli sciatori esperti, sabato 16 febbraio il Rifugio 5 laghi organizza un aperitivo ad oltre 2000 metri davanti alle Dolomiti di Brenta, al quale seguirà una discesa in notturna con fiaccolata.  Le bollicine di montagna tornano dunque in alta quota e per chi teme il freddo niente paura c'è anche un appuntamento sportivo al coperto: per gli amanti del golf, ecco l’esperienza dell'indoor, degustando un calice. Gli accostamenti con i prodotti dei Presidi Slow Food, ma anche con il sushi d’alta cucina e i menù gourmet permetteranno di imparare le infinite declinazioni delle bollicine di montagna.

La scoperta delle bollicine trentine prosegue il 27 e 28 febbraio e l’1, 2 e 3 marzo in Val di Fassa, nei comuni di Moena, Canazei, Pozza di Fassa e Vigo di Fassa. Qui, le etichette Trentodoc saranno servite come aperitivo e in abbinamento alla carne alla griglia, ai menù della tradizione e saranno proposte in insoliti accostamenti con la pizza gourmet e in contesti di particolare fascino, come il complesso termale QC Terme.

Salendo in quota, invece, sarà possibile raggiungere (anche a piedi) il rifugio Fuciade, che offrirà a pranzo e a cena menù ispirati alle bollicine di montagna, da degustare circondati dalla catena del Costabella e con una vista mozzafiato sulle Pale di San Martino e sul Col Margherita. Gli chef stellati Paolo Donei di Malga Panna e Stefano Ghetta de ‘L Chimpl da Tamion proporranno percorsi enogastronomici ispirati al Trentodoc, primo metodo classico ad ottenere la DOC in Italia e tra i primi al mondo, prodotto in un territorio caratterizzato da grande varietà climatica e altitudini diverse.

La manifestazione Trentodoc sulle Dolomiti è resa possibile grazie alla collaborazione con l’Azienda di Promozione Turistica di Madonna di Campiglio, Pinzolo e Val Rendena e con l’Azienda di Promozione Turistica della Val di Fassa.

I commenti sono chiusi