Lo spirito del Milano White Spirits Festival

Si chiama Milano White Spirits Festival, sottotitolo Selezionatori di Gusto, l'evento proposto al Marriot Hotel di via Washington. E per la ciliegina (sottospirito) grande successo delle masterclass e di un vero e proprio Cocktail show!

#lepaginedelvino -  A Milano c'è proprio di tutto. In ballo. Spirito compreso. Come l'evento per chi si è messo ad allenare lo spirito come si deve. Ovvero: il Milano White Spirits Festival, la vera festa di Gin, Vodka, Rum, Chachaca, Mezcal, Tequila & More.

Tutto da degustare, da provare, da scegliere e da vivere grazie ad un vero e proprio Cocktail show,  alle masterclass, ai seminari, ai laboratori e allo Spirits shopping, tipicissimo della Milano da bere. 

L'ingresso gratuito e  il kit di degustazione partire da 5 euro (calice da degustazione e portacalice) la dicono lunga sulla filosofia. Importante qui è partecipare. A vincere fra tanti protagonisti è piuttosto la filosofia di gente e organizzazioni aziendali come Audace Spirits che dice di sè: Il viaggio e il commercio segnano da sempre la storia dell'uomo. Il viaggio come scoperta. Il commercio come interscambio, non solo di prodotti ma anche di culture e di memorie storicheDa una permanenza di oltre un anno di uno dei titolari alle Canarie, dalla conoscenza del territorio e dei particolari prodotti di quell'arcipelago, prende spunto il progetto Audace Spirits.

La realtà di oggi non è più solamente un progetto, ma un impegno imprenditoriale quotidiano alla ricerca di prodotti esclusivi, che raccontino le tradizioni, la tipicità ed i costumi delle località da cui provengono.

L'attenzione alla qualità e alla naturalità c'è. Tendenza rispettata. Audace Spirits si concentra infatti sulla selezione di prodotti rigorosamente con provenienza da zone incontaminate, lavorazioni tradizionali del luogo di origine, utilizzo di materie prime integre, autoctone e coltivate sul posto.

Bere bene senza perdere di vista l'innovazione è un altro motto del gruppo, un gruppo che afferma di preferire la qualità alla banalità. Ed infatti i prodotti che propone hanno una storia alle spalle e anche questo li differenzia rispetto allo standard prevalente.

Dalle assolate Canarie, il re di questa festa per lo spirito è stato sicuramente il rum, la quale storia è indissolubilmente legata al suo "porto". Cristoforo Colombo, proprio da Las Palmas partì per il suo primo viaggio, portando con sé talee di canna da zucchero. Talee che furono piantate a Santo Domingo e trovarono nei Caraibi il loro habitat naturale. Non a caso, il nostro partner principale alle Canarie è la ditta Artemi, primo e storico produttore di rum dell'arcipelago.

Lo spirito di ricerca di prodotti particolari, espresso da questo evento, diventa una vera iniziazione, anche una guida per chi si avvicina con curiosità e voglia di sapere a liquori e distillati,  per assaporare una qualità superiore e  vivere atmosfere e suggestioni esotiche e di terre lontane.

Cosa ci lascia lo spirito del Milano White Spirits Festival?
Quella sensazione di note di sapore e olfattive, originali e inconsuete, diverse soprattutto dallo standard di marche commerciali. Per iniziare a capire che oltre c'è tutto un mondo da scoprire. E se vuoi cominciare da qualche parte, puoi iniziare da qui in attesa della prossima edizione del festival: http://www.audacespirits.com.

 

 

 

 

 

 

 

 

I commenti sono chiusi