La stagione delle acciughe

Sono buone, sono facili, sono popolari e mettono sempre d'accordo tutti: le acciughe per così dire sono nazional popolari, sono democristiane, non fanno litigare nessuno, e sono anche una fonte proteica di alta qualità e dalla spesa contenuta. Ecco le acciughe, dunque, proposta di stagione molto amata dagli italiani

#lepaginedelvino - Le acciughe! Buone, di stagione, popolari, di facile consumo e dal costo contenuto: rappresentano il pesce azzurro patrimonio della nostra cucina regionale e nel panorama delle conserve sono fra le più amate dai consumatori italiani: negli ultimi 12 mesi (ottobre 2015 / 2016) le vendite di acciughe in conserva, ovvero quelle salate o quelle  sottolio, hanno superato le 4.500 tonnellate (+1% rispetto al 2015). 

Le acciughe sono alla base di tanti piatti tipici del Natale: dalla bagna cauda del Piemonte alla pasta ammuddicata della tradizione siciliana, passando per il tortino di acciughe toscano e i calamari saporiti della Campania, senza dimenticare la minestra con l’arzilla o i fiori di zucca fritti tipici della cucina romana… 

1. Sono ricche di Omega 3. 2. Sono un’ottima fonte di proteine nobili. 3. Buone e versatili: sono adatte a tante preparazioni in cucina. 4. Contengono calcio, fondamentale per l’apparato scheletrico e fosforo, utile per il rinnovamento cellulare. 5. Sono un alimento molto conveniente. 6. Grazie al contenuto di Vitamina D contribuiscono al funzionamento del sistema cardiovascolare e immunitario. 7. Le acciughe sono un caposaldo della nostra tradizione. 8. Contribuiscono alla corretta efficienza del sistema nervoso e all’integrità della pelle grazie alle vitamine del gruppo B. 9. Le acciughe sono un alimento pratico. 10. Contengono minerali come iodio, potassio e selenio per aiutare i muscoli e combattere lo stress ossidativo.

Dalle proprietà nutrizionali, alla convenienza, alla versatilità in cucina: solo aspetti buoni per le amate acciughine. Come sottolineano le 10 raccomandazioni stilate dall'Associazione Nazionale Conservieri Ittici che sottolinea come siano ottime per la salute, principalmente grazie al contenuto di proteine nobili, Omega 3, vitamine e sali minerali.

Per approfondire vai a leggere tutto QUI E poiché si prestano a diverse interpretazioni e occasioni di consumo e fanno parte della nostra cultura gastronomica, da sempre presenti nel menu tradizionale della cena di Magro se vuoi vai a questa fantastica Ricetta Toscana.

 

 

  

I commenti sono chiusi