Un bicchiere di vino e di medaglie

#lepaginedelvino - Lajaticoè - In cantina li chiamano Assaggi di Medaglie, sono in realtà un bicchiere di vino e di medaglie che fanno il valore di una Cantina in Toscana, Alta Valdera, provincia di Pisa, e sono i successi dell’Azienda Agricola Bellavista Toscana di Lajatico, Pisa.

Nel bicchiere mezzo pieno di questa Cantina Bellavista Toscana ci sono dunque successi. Per certi versi inaspettati. Il livello, la corsa, è sul piano internazionale per i vini della Cantina. 

La serie, anzi il palmars, è già ricco e sembra non esaurirsi mai: dopo i numerosi premi che la piccola realtà di proprietà della Famiglia Fulceri, è arrivato anche quello dell’ultima LACF competition di Los Angeles (USA), maggio 2015, i cinque vini lajatichini doc premiati si sono aggiudicati i favori di esperti provenienti da tutte le parti del mondo in occasione delle Degustazioni del Wine, Beer, Spirits Market Place, alla Los Angeles County Fair (settembre 2015).

La Cantina Bellavista Toscana ha ottenuto al Los Angeles International Wine Awards ben sei medaglie, tra le quali spicca indubbiamente quella del Botterò, Toscana IGT 2011 che ha ottenuto il riconoscimento di Best of Class – Medaglia d’Oro con ben 93 punti nella categoria Super Tuscan Blend.

Fanno da cornice all’oro di cui sopra,  altri cinque riconoscimenti importanti ovvero la medaglia d’argento ottenuta dal vino Beccacino, Toscana IGT 2013, come Italian Red Blend e le medaglie di bronzo del Balenzi, Toscana IGT 2012 (Italian Red Blend), del Terre del Silenzio, Toscana IGT 2012 (Italian Red Blend), del Bottero, Toscana IGT 2011 (versione Italian Red Blend) e del Botti in Balzi, Toscana IGT 2012 (Italian White Blend).

Alla competizione in oggetto, di assoluta rilevanza mondiale, hanno partecipato 3003 etichette di vino provenienti da 987 Cantine con sede in 22 Nazioni diverse: dall’Argentina, all’Australia, dalla Bulgaria al Canada ma anche da Cile, Corea del Sud, Francia, Germania, Grecia, Giappone, Messico, Nuova Zelanda, Portogallo, Romania, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Turchia, Ungheria, Uruguay e non per ultima dall’Italia, con ben 32 cantine in rappresentanza dell’intera penisola.   

«Quando abbiamo ricevuto la comunicazione non ufficiale delle medaglie ai nostri vini – confessa Maurizio Modica, responsabile da oltre diciotto anni della produzione in Cantina -  quasi non credevamo! La nostra è una piccola realtà, a conduzione pressoché familiare, con una produzione annua di circa 20mila bottiglie, alla quale rivolgiamo tutto l’amore e tutta la passione di chi ha fatto di un mestiere, molto nobile, la propria vita».  

I commenti sono chiusi