Il vino di moda a Milano

Chi l’ha detto che la vendemmia è solo in vigna? Io l'ho fatta in via Montenapoleone 2016! Moda e calici protagonisti a Milano - e per una settimana - grazie all’Associazione Montenapoleone @Pozzi_Matilde

#lepaginedelvino - La vendemmia è un momento magico, carico di aspettative, ma vendemmiare in via Montenapoleone a Milano, si può? Si può. Guadagnando punti proprio sull'onda delle aspettative, più che sul rapporto con l'uva fra le mani. Quantomeno io ci ho provato ed era ai primi di ottobre.

Ho assaggiato, degustato, esplorato sensazioni e sapori, attratta dall’idea di poter vivere a contatto con il prodotto questo periodo magico dell'anno, e avere l'opportunità di girare per diverse cantine in una sera sola, e per di più nella città che vivo ogni giorno, ma che normalmente non sa di mosto.

Lo ho fatto grazia ad una speciale iniziativa, denominata La Vendemmia dal 3 al 9 ottobre a Milano, un evento organizzato dall’Associazione MonteNapoleone, che ha visto coinvolti tutti i marchi del lusso del noto Quadrilatero della Moda. Protagonisti i vini di qualità ospitati in tutte le principali boutique della via, curiosando fra palazzi storici, hotel e boutique.

Tante le location da esplorare, per cui ho dovuto, per motivi di tempo, fare una selezione, ed è così che ho scoperto un ottimo San Leonardo 2010 - di cui abbiamo parlato, ops galoppato con lui, qui su #lepaginedelvino qualche tempo fa. E l'ho trovato alla boutique Moncler un bel modo per scaldare il cuore!

14523189_1123380167738066_1393783076284259131_nHo conosciuto un vino di carattere e fascino, così come il brand che lo ha ospitato. Calice alla mano mi sono trovata davanti ad una collezione che ti fa sognare paesaggi innevati da percorrere nel silenzio, possibilmente in sella – la mia seduta preferita - o sugli sci, fuoripista, accompagnata magari da un professionista che sia in grado di farti scoprire non solo tecniche di sciata, ma angoli segreti, percorsi nel bosco, meno battuti, via dalla folla. E così il vino: che va raccontato allo stesso modo in un percorso di sensi, perché questo San Leonardo li percorre tutti e in modo profondo.

Rimango immersa per un po’ in questa atmosfera calda e avvolgente, grazie alle note del San Leonardo, che in bocca è persistente e si connota per gli aromi di frutti di bosco, cioccolato, tabacco, pepe. Un gusto pieno, caldo, rotondo che mi invita a immaginare un lungo viaggio sulla neve, con gli zoccoli che affondano nel morbido, seguito da un momento di sano relax, ossia quello che solo i migliori après ski sanno regalare.

14573004_1123380144404735_4009101588506391200_nSeconda tappa, non meno avvincente dal punto di vista della degustazione e dello shopping, è da Pinko con Cantine Tedeschi,  una cantina di cui abbiamo già parlato qui , una cantina di cui abbiamo scoperto l’identità. Ma in questo struscio vinoso  non c'è niente di scontato: mi aspetta infatti un Amarone della Famiglia Tedeschi, che non dimenticherò facilmente dopo averlo assaggiato. Il concept store Pinko , in via Montenapoleone 26, si trasforma così in parte in cantina ed è la Famiglia Tedeschi in persona che mi racconta le caratteristiche di questo prezioso vino: L’Amarone della Valpolicella DOCG 2012 si caratterizza per la struttura robusta e rotonda, dove spiccano le note di vaniglia e di frutta dolce come ribes, mirtillo e ciliegia. Sono note che ben si abbinano ai capi della collezione. Un vino corposo, complesso e di qualità, come la location che lo ospita.

Definire questa vendemmia shopping inebriante è poco. Credetemi. Tanto che l'appuntamento me lo segno già per il prossimo anno. Luna permettendo come vuole la vigna. Per non mancare di unire il piacere della scoperta di cantine selezionate, al momento elettrizzante della moda, delle cose belle da vedere, provare, scegliere. Degustare?

La mia vendemmia termina qui e dalla collina mi dirigo verso la montagna alla Fabbrica del Vapore alla scoperta del Milano Montagna Festival, per godere di panorami mozzafiato, adrenalina ed emozioni in un sottile crescendo di voglia di neve, di inverno, anche se già mi viene voglia di tornare a vendemmiare in Via Montenapoleone il prossimo anno!

 

Immagini collegate:

I commenti sono chiusi