A Torino l’arte del gusto, del mestiere, delle #buonecose

Fra Piemonte e Lombardia (con Slow Food e il Distretto Novese), non sai chi scegliere. Così scegli il Salone del Gusto che si inaugura giovedì 22 settembre 2016, a Torino. Ed è il più importante evento internazionale dedicato al cibo e alla gastronomia. Incontri, forum, degustazioni e laboratori: con una buona scelta di sapori e di eccellenze di casa tua... @lucianarota

#lepaginedelvino - Fra Piemonte e Lombardia le occasioni non mancano perché sei invitato da Slow Food - Condotta del Tortonese e dell’Oltrepò Pavese - oltre all'attivissimo Distretto del Novese e alla Comunità del Cibo dell’Oltrepò Pavese.

Così giovedì si va a Torino. Il pomeriggio è dedicato ad un invito speciale fra arte, mestiere e gusto:  che arriva proprio dal Distretto del Novese, nel palazzo della Regione Piemonte (in piazza Castello) e che presenta alla stampa il circuito legato alla scoperta dei laboratori artigiani. L'evento si intitola infatti Arte Gusto & Mestiere e per iscriversi è facile basta cliccare QUI ).

la-reggia-di-venaria-con-la-grande-peschiera-del-parco-bassoarchivio-slow-food-lSi può scoprire un territorio in diversi modi, con il circuito Arte Gusto e Mestiere si sceglie dunque di partire da ciò che lo rende inimitabile e unico: i Laboratori dei Maestri Artigiani del Basso Piemonte. Arte Gusto e Mestiere, è il circuito capace di offrire al visitatore una rete delle botteghe selezionate dove poter incontrare gli artigiani del territorio, scoprire la loro storia e vederli al lavoro.

Che si tratti di eccellenze legate al gusto o all'artigianato del design, in ogni laboratorio che si sceglierà di visitare protagonista sarà l'artigiano con il suo racconto fatto di passione e tradizioni che vengono tramandate di generazione in generazione, ma al tempo stesso anche di innovazione. In questo contesto giocano un ruolo fondamentale sia le nuove tecnologie capaci di promuovere realtà ancora poco conosciute superando i limiti delle distanze che il dialogo tra cultura e impresa per rafforzare l'attrattività dell'offerta turistica che il progetto ha saputo mettere in atto.

L'evento ha inizio alle ore 15 e vede come primo intervento quello di Giuseppina De Santis, assessore regionale alle Attività Produttive, per un saluto istituzionale, a seguire  interverrà Gianni Menino de la Regione Piemonte ( Artigianato) che introdurrà sul tema la relazion di Barbara Gramolotti, referente del Distretto del Novese, che racconterà di  Un circuito di eccellenze a supporto dello sviluppo turistico del Basso Piemonte. 

Mario Antonaci, Community Manager e Ceo di Annoluce, testimonierà su La Comunicazione digitale come strumento per costruire reti, mentre Piero Gulminetti di Confartigianato Alessandria tratterà de Il futuro è nei progetti che fanno rete.

tour_noviIl legame tra le eccellenze enogastronomiche e il territorio sarà il filo conduttore della settimana torinese del Distretto del Novese che sarà presente per tutta la durata della manifestazione con uno stand (D 082) al Parco del Valentino, dal 22 al 26 settembre, nello spazio dedicato al Piemonte per promuovere il Paniere del Distretto del Novese, in stretta sinergia con i produttori locali.

«Il 2016 è anche l'anno delle collaborazioni pubblico-privato - come spiega la nota stampa diramata dal Distretto - se il primo semestre ha permesso di avviare la sinergia tra Distretto del Novese e Confartigianato di Alessandria, il secondo semestre vede partire un nuovo progetto legato all' e-commerce delle eccellenze gastronomiche grazie alla collaborazione con I Colli del Bio di Tortona. Proprio al Salone del Gusto con la realtà tortonese saranno proposti come idee per Natale, i cadeaux con i prodotti del territorio acquistabili in tutta Italia e all'estero al cui interno si troverà anche la brochure con gli itinerari per scoprire il territorio del Basso Piemonte e le nostre botteghe artigiane». Per un assaggio da pedalare merita una visita il portale dedicato Piemontebike.eu.

scopri-slow-food-xlTorino Terra Madre Salone del Gusto sarà presidiato in toto da Slow Food. Ed ecco  che non manca la segnalazione della Condotta Tortonese che, grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, sarà presente nella centralissima via Roma, con quattro stand (R051, R053, R057, R055) per promuovere i quattro Presìdi del Territorio: Montèbore, Bella di Garbagna, Fragola di Tortona, il Salame delle valli Tortonesi e le eccellenze del Territorio dei Colli Tortonesi. «Per l’occasione i prodotti vestiranno un’etichetta molto particolare, ovvero ricalcheranno quadri famosi della Pinacoteca della Cassa di Risparmio di Tortona, - ci spiega un'attivissima Monica Cusmano della Condotta di Tortona - Il progetto è nato da un'idea originale e molto creativa che crea un connubio vero tra eccellenze dell’arte e del Territorio. E tutto questo ci piace molto perché segue il filone vincente dove L’arte si unisce ai prodotti del Territorio».

sgtm_20121026-191931-copia-xlFra Piemonte e Lombardia, di confine, ecco presente anche la Condotta Slow Food dell’Oltrepò Pavese, con la Comunità del Cibo dell’Oltrepò Pavese, che troverà uno spazio con alcuni piccoli produttori impegnati ad esporre, vendere e far degustare i loro prodotti.  «Tutto questo grazie alla sensibilità del Consorzio tutela Vini Oltrepò Pavese che con un generoso contributo ha consentito l’allestimento di uno stand che permetterà la presenza di un Oltrepò unito nel rappresentare la complessità della sua enogastromia di qualità», come spiega Teresio Nardi, appassionato presidente della Condotta e vero punto di riferimento delle eccellenze del territorio.

Sono molti gli attori coinvolti dalla condotta in questo progetto, sostenuto e patrocinato da Banca Centro Padana di Credito Cooperativo (Sede di Stradella), AssiVoghera,  Albertazzi Assicurazioni di Varzi, Strada del vino e dei sapori dell’Oltrepò Pavese, Molini di Voghera: «Saremo così presenti nello stand di Slow Food Lombardia - prosegue Nardi - con alcuni produttori. E potremo tenere laboratori di presentazione delle nostre produzioni locali accostate ai vini del territorio».

I produttori locali presenti sono: Az. Agr. La Coccinella, Ass. La Zucca Berrettina di Lungavilla, Pe.Pe.Vo., Az. Agr. La Robinia, La Casa di Paglia di Fortunago, Salumficio Dedomenici, Castello di Varzi, Az. Agr. Bonizzoni Luca, Birrificio Oltrepò, Az. Agr. Orlandini, La Ciambella di Mornico L., la casa dei sapori,  Az. Agosti con la Pomella genovese, La Strada dei Vini e dei sapori dell’Oltrepò, Il Distretto Vini di Qualità e il Consorzio tutela vini dell’Oltrepò Pavese.

visual_1_no-loghi-lTerra Madre Salone del Gusto è una rassegna della ricchezza enogastronomica del mondo, dello street food, è una prestigiosa enoteca, è un luogo di conferenze per ampliare i punti di vista sul mondo dell’alimentazione e un forum per dare voce alle Comunità del cibo.

Un punto di riferimento per  chi vuole bene alla terra e sceglie consapevolmente il futuro del cibo. Che è il nostro futuro.

Per saperne di più consulta il sito Terra Madre Salone del Gusto.

 

I commenti sono chiusi