Questa magica estate del vino

E la chiamano estate. L'estate dei calici, di stelle, del buon vino. Da degustare sognando una stagione buona, di vino, di tutto. La chiamano l'estate del vino che piace un po' dappertutto. Piace con i suoi Calici di Stelle, un successo che coinvolge migliaia di persone, che fa conoscere angoli "divini" del nostro Bel Paese: un milione di turisti del vino e 160.000 bottiglie stappate

#lepaginedelvino - Il grande successo per l'edizione 2016 di Calici di Stelle è attestato dalle parole dei suoi ideatori, che dichiarano già prima della fine (il 14 di agosto 2016) la presenza di migliaia di persone agli eventi organizzati dalle oltre 150 Città del Vino coinvolte e nelle aziende vitivinicole del Movimento Turismo del Vino.

vellano

Un'immagine suggestiva del territorio di Camino (Al), da www.mtvpiemonte.it

La grande festa del vino dell'estate vede ancora un calendario ricchissimo tutto da gustare: gli eventi si possono trovare facilmente qui, sui siti ufficiali, quello delle Città del Vino   e quello di Movimento Turismo del Vino con gli appuntamenti delle aziende.

Cultura del vino e territori sono sempre più nel segno dell’eno-turismo con Calici di Stelle (6-14 agosto in tutta Italia), la kermesse estiva del Movimento Turismo Vino organizzata in collaborazione con Città del Vino registra oltre un milione di turisti, anche stranieri (pari a circa il 20%), stimati nelle centinaia di comuni e cantine sparsi per lo Stivale, mentre sono state 160.000 le bottiglie stappate durante tutta la manifestazione. Un’occasione per scoprire l’universo vino a diretto contatto con i produttori, ma anche per vivere il fascino dei vigneti e dei centri storici del Paese nelle notti più suggestive dell’anno.

«La valorizzazione dei nostri territori vitivinicoli – ha detto il presidente del Movimento Turismo Vino, Carlo Pietrasanta – è l’obiettivo principale di questa manifestazione. Da anni il Movimento Turismo Vino e Città del Vino, infatti, stanno lavorando insieme per sviluppare e far comprendere il valore promozionale di Calici di Stelle che passa attraverso proposte di qualità e un dialogo costante tra i diversi attori dei territori. E il turista, attento anche in questa occasione, ne ha avuto la dimostrazione grazie a eventi mai banalmente legati al bere, ma mirati alla conoscenza della ricchezza culturale dei centri storici e delle produzioni che rendono unica tutta l’Italia del vino».

Monleale

Calici di Stelle anche a Monleale Alto (AL), poesia e fuochi d'artificio, nella contemplazione del cielo stellato e nella degustazione degli eccellenti vini e prodotti tipici (Vigneti Massa)

«Oltre 150 città del vino coinvolte, migliaia di persone che hanno invaso piazze e centri storici - ha dichiarato il presidente di Città del Vino, Floriano Zambon -, questo è sicuramente il dato più bello di una festa che ogni anno cresce e migliora. Non solo degustazioni, ma anche momenti di incontro e riflessione su alcuni temi importanti hanno caratterizzato le varie iniziative, insieme a spettacoli e avvenimenti culturali. Insomma, abbiamo dimostrato ancora una volta che il vino è cultura e che i nostri territori possono continuare a crescere nella qualità dell’offerta enoturistica rafforzando la collaborazione tra la nostra Associazione e il Movimento Turismo del Vino».

Fonte e info: www.movimentoturismovino.it; www.cittadelvino.it

 

I commenti sono chiusi