I vini del Gambellara

Alla scoperta di un vino vulcanico che sorprende il palato e i sensi. Fra gusti, assaggi, incontri e panorami che una volta non basta. La sua zonazione (con 8 sottozone), i suoi vini, il percorso vinicolo, che comprende 800 ettari di superficie vitata, varia come varia la natura di questi luoghi  

#lepaginedelvino -  #specialeGambellara -  Andiamo alla scoperta del Gambellara Doc & i suoi fratelli. Vediamoli uno ad uno quali vini regala questa terra. Una terra che oggi dà prodotti frutto di una attenta zonazione.

Un lungo lavoro, durato dal 2001 al 2005, ha portato infatti alla suddivisione del territorio di produzione dei vini della DOC Gambellara in otto sottozone, ognuna caratterizzata da condizioni pedoclimatiche e quindi prodotti finali differenti: Chiampo, Pianura, Selva, Creari, Taibane, Faldeo, Monti di Mezzo, San Marco.

Si parte dalle colline, che arrivano quasi a 300 metri di altitudine, per arrivare alla pianura a ridosso del torrente Chiampo.

La produzione dell’area Gambellara DOC nel 2013 si è assestata attorno ai 11.200 hl di vino, ricavati da 800 ettari di superficie vitata. La maggior parte delle uve viene assorbita dalla produzione di Gambellara DOC e Gambellara Classico DOC, per un totale di 10.200 hl che portano alla commercializzazione di circa 1.200.000 bottiglie.

A seguire il Recioto Docg nelle due versioni spumante e fermo, per un totale di 1.000 hl , 255.000 circa le bottiglie messe in commercio. Molto ridotta, invece, la produzione di Vin Santo DOC, attualmente limitata a 9 produttori che hanno vinificato nel corso del 2013 10 hl di vino, per circa 2.700 bottiglie. Sul Vin Santo il Consorzio di tutela ha avviato un importante progetto di ricerca che sta dando risultati sorprendenti.

anteprima su bottiglia3GAMBELLARA - Vino bianco dal colore giallo paglierino tenue e brillante, dal profumo fresco e delicato, con lieve fragranza di fiore di sambuco; il sapore è asciutto e vivace, con piacevole sentore di mandorla; la gradazione alcolica è 11°. L’abbinamento è con i piatti di mare, dai crostacei alle zuppe in bianco, e con il pesce di fiume; con le carni bianche, tra cui il capretto in casseruola al forno, specialità della zona.

GAMBELLARA CLASSICO - Vino bianco ottenuto da uva garganega al 100% proveniente esclusivamente dalla zona collinare di Gambellara. Di colore giallo paglierino tenue, profumo fresco e delicato, dal sapore asciutto, di medio corpo e giusta acidità. Adatto come aperitivo e con antipasti di mare, primi piatti come risotti, ideale col “Baccalà alla Vicentina”, Uova e Asparagi e con il capretto allo spiedo. Va servito a 8° C.

Cuvee dei VignatoGAMBELLARA SPUMANTE - Vino bianco ottenuto da uva garganega anche in uvaggio con uve chardonnay, pinot bianco e durella. Vino dal colore giallo paglierino tenue e brillante; profumo fresco, delicato, con lieve fragranza di fiori di sambuco; il sapore varia da secco ad amabile e presenta una spuma fine e persistente. Per la sua eleganza e delicatezza, è ottimo come aperitivo.

GAMBELLARA VIN SANTO -  Splendido vino ottenuto da uve Garganega fatte appassire fino alla primavera dell’anno successivo alla vendemmia per l’ottenimento della resa massima del livello zuccherino. Di colore giallo dorato intenso o ambrato, profumo fruttato, di frutta matura e passita, sapore intenso, persistente, abboccato, morbido e caldo. Si sposa bene con formaggi stagionati o da provare in abbinamento con del paté foie gras e con biscotteria secca; vino da meditazione. Va servito a 12° C.

col moenia fondo biancoRECIOTO DI GAMBELLARA D.O.C.G. - RECIOTO DI GAMBELLARA CLASSICO - Uve Garganega meticolosamente selezionate in vigna, vengono raccolte a mano nei primi giorni di Settembre. Messe ad appassire con il sistema tradizionale dei picai e recentemente anche con l’introduzione del metodo in cassetta, l’appassimento si protrae fino al mese di febbraio dell’anno successivo. Il vino può anche essere sottoposto ad un successivo affinamento in legno. Di colore giallo dorato intenso, profumo fruttato di frutta matura e passita, con sentore di vaniglia, sapore intenso e persistente, abboccato, morbido e caldo, è adatto a formaggi, caprini freschi o più stagionati e con biscotteria a base di mandorle. Va servito a 12° C.

RECIOTO DI GAMBELLARA SPUMANTE -  L’appassimento dell’uva Garganega, con i medesimi metodi tradizionali si protrae fino alla fine dell’anno della vendemmia per far risaltare anche quelle caratteristiche quali la freschezza e la mineralità che lo rendono prestigioso ed unico in tutto il mondo. Presenta un colore giallo paglierino, profumo fruttato di frutta matura, sapore intenso ed abboccato, morbido e caldo. Da dessert, con dolci a pasta lievitata. Va servito a 8° C.

I commenti sono chiusi