Oggi si beve a colori

#lepagiendelvino - Pane al pane, vino al vino - All'inizio era Marcellino pane e vino... quando ancora non arrivavo al tavolo, figurarsi al bicchiere! Visto per caso e mai più scordato. E, come tutti i film, cartoni e altre storie dell'epoca - era la fine degli anni '70- , ritrovato e valutato davvero triste ad una recente visione... ma tant'è, la suggestione parte da lì. Dall'idea che pane e vino siano la base delle emozioni, allora un po' dimesse, in biancoenero, quando la tv era un momento importante, come la spesa del sabato nei primi supermercati. Enormi, smisurati, agli occhi di noi bambini, meravigliadellemeraviglie, carichi di aspettative.

Erano gli anni in cui, davvero, bastava poco e iniziavano ad agganciarci con le prime tecniche di marketing, nasceva anche da noi la tv privata tra frizzi, lazzi ed espliciti inviti a consumare, consumare, consumare... Arrivava, inaspettato, lo scandalo del vino al metanolo - era il 1986-, e gli italiani bevevano, in quell'epoca, circa 70 litri di vino procapite.

Tante cose sono cambiate da allora. Internet, i new media, nuove logiche di consumo, la velocità del cambiamento è moltiplicata all'ennesima potenza, in ogni settore. Radicalmente modificati i consumi procapite - in Italia siamo oggi intorno ai 30 litri all'anno - , il mondo del vino ha dovuto reinventarsi, e in ciò ha fatto passi da gigante, puntando su qualità, ricerca, valorizzazione delle tradizioni, riscoperta delle specie autoctone. Beviamo molto meno oggi, certo, ma beviamo a colori! Nuovi investimenti, scelte intelligenti e lungimiranti che hanno messo al centro il saper fare e la passione, con coraggio, con pazienza. Sfruttando tutte le opportunità tecnologiche che la rete offre per creare relazioni, far viaggiare nel mondo un'idea del vino che è quella vincente del Made in Italy.

Mille storie nuove e bellissime dunque da raccontare, a mille anni di distanza dal biancoenero di Marcellino pane e vino ma sempre con lo stesso desiderio, quello di emozionare, di far sognare attraverso i profumi, mettendo dentro ogni goccia di Vino - con la maiuscola! -  tutte le sensazioni che solo un prodotto con un'anima ti sa regalare.

E allora... Cin! Il viaggio inizia.

I commenti sono chiusi